GIOCONDA vuole coinvolgere i giovani come protagonisti di un’azione di democrazia partecipativa. La scelta di dedicare a loro il progetto si fonda su diverse ragioni: i giovani sono i soggetti più vulnerabili alle pressioni ambientali; molte ricerche scientifiche e strumenti di prevenzione riguardano i giovani ma non li coinvolgono; i giovani di oggi avranno un ruolo nel prossimo futuro come decisori, per migliorare lo stato dell’ambiente e la salute; infine la loro percezione dei rischi ambientali ci fa capire meglio le idee, gli atteggiamenti, le paure e le speranze della società tutta.

Il prodotto finale di GIOCONDA sarà uno strumento in grado di aiutare le amministrazioni a prendere decisioni in tema di salute e ambiente in modo informato, sia tenendo conto dell’opinione dei giovani e delle loro famiglie, sia dei dati ambientali locali.

Le aree in cui si è svolto il progetto GIOCONDA sono: Ravenna, il Valdarno Inferiore (Castelfranco di Sotto, Montopoli in Val d’Arno, San Miniato e Santa Croce sull’Arno), Napoli e Taranto.

I maggiori problemi ambientali che sono stati presi in considerazione sono l’inquinamento atmosferico e quello acustico, che in ambiente urbano influenzano anche la salute dei cittadini.

Dopo aver concluso la sperimentazione in queste aree, la metodologia del progetto GIOCONDA è stata testata e resa disponibile per l’utilizzo da parte di altre scuole e di altre amministrazioni pubbliche; in questo modo, tutti i partecipanti possono contribuire a costruire e consolidare un percorso che va oltre la conclusione della sperimentazione.

Facebook
Twitter
YouTube

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di GIOCONDA per rimanere aggiornato sulle novità del progetto
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!