Un contributo al giorno toglie l’inquinamento di torno

Si è concluso il percorso di GIOCONDA a Ferrara.

Ragazze e ragazzi della scuola media De Pisis (sezione di Porotto, 2 e 3M), dell’ITI Copernico Carpeggiani (2I e 1H) e dell’ITAS F.lli Navarra (2AM e 2BM) hanno presentato le loro raccomandazioni per gli amministratori della città e per fare di Ferrara una città più sana.

 

Importantissimo il contributo delle insegnanti Marinella Riemma, Paola Sgarzi e Giovanna Foddis, che ha così riassunto la sua esperienza:

 

GIOCONDA  per me è stato un percorso di CONOSCENZA, perché ci ha permesso di approfondire il problema dell’inquinamento dell’aria, basandoci su dati scientifici, anche grazie all’intervento di esperti in classe.

Ha portato nuova CONSAPEVOLEZZA, perché nessuno di noi si immaginava un rischio così alto per la nostra salute a causa dell’inquinamento.

E’ stato uno STUDIO INTERDISCIPLINARE legato alla REALTA’: gli studenti pensano sempre che le materie studiate a scuola non servano a niente, invece in questo progetto abbiamo utilizzato nozioni di chimica, biologia, diritto, comunicazione, informatica, inglese.

E’ stato un progetto RIVOLUZIONARIO perché ci ha insegnato che i ragazzi e le ragazze devono pretendere di essere ascoltati nelle richieste che fanno per avere un futuro migliore.

E noi adulti dovremmo sempre ricordarci che a volte loro sono meglio di noi (o noi peggio di loro!).

Gioconda è stato infine un progetto PARTECIPATIVO perché, oltre a chiedere un cambiamento agli altri, ha portato una riflessione sul fatto che dobbiamo sempre essere noi, in prima persona, a impegnarci concretamente per un mondo migliore.